Poliambulatorio

Mineralometria ossea computerizzata
MOC
Mineralometria Ossea Computerizzata

Cos'è?
La Mineralometria Ossea Computerizzata (MOC), è una moderna tecnica diagnostica il cui scopo è quello di indagare lo stato di mineralizzazione delle ossa. La MOC misura infatti la densità della massa ossea, rivelando una eventuale degenerazione della struttura.  In pratica misura la quantità e la densità di sali minerali (sali di calcio) contenuti nella regione esaminata del nostro scheletro.
Solo questo esame permette di fare con precisione la diagnosi di osteopenia (modesta demineralizzazione ossea) o osteoporosi (demineralizzazione ossea più consistente, che comporta il rischio più o meno grave di fratture).

A cosa serve?
Attualmente la MOC è la tecnica diagnostica di riferimento per effettuare la diagnosi di osteoporosi. L’osteoporosi è una malattia sistemica dello scheletro caratterizzata da una ridotta massa ossea e da alterazioni qualitative della architettura del tessuto scheletrico. Tali alterazioni determinano un aumento della fragilità dell’osso e, quindi, del rischio di frattura soprattutto vertebrale, di polso, di femore.

A chi è consigliata?
A tutti i pazienti (uomini o donne) potenzialmente a rischio di osteoporosi o fratture, che alla valutazione clinica presentano fattori di rischio (abitudini di vita, malattie presenti e passate, eventuali terapie farmacologiche). In particolare:

  • donne entrate in menopausa prima dei 45 anni che non hanno assunto terapia ormonale;
  • persone i cui parenti di primo grado hanno avuto fratture vertebrali o del femore non dovute a grossi incidenti;
  • donne che hanno trascorso 1 o più anni senza mestruazioni;
  • chi soffre di anoressia nervosa o è troppo magro;
  • chi ha gravi problemi di assorbimento intestinale;
  • chi è in trattamento cronico con farmaci anti-epilettici;
  • chi soffre di malattie croniche che possono favorire l’osteoporosi (ipertiroidismo, gravi malattie articolari…).

È un esame doloroso o pericoloso?
È un esame indolore, non invasivo e sicuro (anche se la MOC utilizza raggi X, l’esposizione alle radiazioni è bassissima).

Come funziona?
L’esecuzione è semplice e veloce e dura circa  10-20 minuti. Il paziente viene fatto sdraiare su un lettino al di sotto del quale è sistemata l’apparecchiatura che emette un sottile fascio di raggi X. Al di sopra del lettino si trovano appositi rilevatori che permettono di raccogliere i dati da elaborare al computer. In questo modo si può calcolare il valore di densità ossea.