Unità operative di ricovero

Medici
Mammografia

Descrizione esame
È un esame che utilizza una bassissima dose di raggi X. Per questo motivo è possibile ripeterlo anche una volta l'anno (consigliabile a partire dai 40 anni). Non procura dolore, al massimo solo un lieve e momentaneo disagio per il delicato sistema di compressione sulla mammella, necessario per ottenere immagini più nitide e precise.
La mammografia è un esame fondamentale per la prevenzione del tumore della mammella, poiché è in grado di individuare anche lesioni di piccole dimensioni.

Come si esegue
L'esame viene eseguito in stazione eretta, a seno nudo, appoggiando una mammella alla volta su un apposito ripiano ad altezza regolabile. 
Normalmente vengono eseguite due radiografie per ciascuna mammella con riprese dall'alto verso il basso ed obliquamente, per una completa visione di tutta la ghiandola.
L'esame dura pochi minuti.
Talvolta il medico radiologo può richiedere, a completamento della mammografia, anche un esame ecografico, che non è mai sostitutivo, ma complementare, perché mirato a valutare meglio le immagini radiografiche.
L'esame mammografico può essere ripetuto, sempre a giudizio del medico curante, ogni 1-2 anni nelle donne di età compresa tra 40 e 50 anni e con cadenza annuale dopo i 50 anni.

Preparazione
Non necessita di alcun tipo di preparazione; la fase del ciclo mestruale non è condizionante ai fini della qualità delle immagini; tuttavia è preferibile sottoporsi all'esame nel periodo compreso tra il 5° ed il 12° giorno dall'inizio della mestruazione per evitare il periodo ovulatorio, quando generalmente la mammella è molto tesa e spesso spontaneamente dolente.