Poliambulatorio

Fisiokinesiterapia
Ginnastica in acqua

L'idroknesiterapia o riabilitazione in acqua è una speciale terapia che sfrutta il movimento in acqua conosciuta fin dai tempi degli antichi romani.

È tuttora utilizzata e ritenuta molto efficace e vantaggiosa per il recupero articolare e funzionale in presenza di patologie sia croniche che acute e importantissimo è anche l'aspetto di preparazione ad un intervento chirurgico.

Caratteristiche

L’acqua, se utilizzata in modo corretto e con caratteristiche strutturali corrette, rappresenta l’ambiente ideale in cui recuperare il movimento anche per le persone che non hanno mai nuotato e non sono mai entrate in una piscina.

La condizione di scarico ponderale concede al paziente la possibilità di non mettere in atto quel meccanismo di “difesa” o “protezione” dal dolore tanto presente in certe condizioni patologiche sulla terra.

In acqua, il paziente prende coscienza delle possibilità motorie della propria articolazione, rilassando la muscolatura, non sentendo dolore e  lavorando con ampiezze articolari sempre maggiori.

In acqua è possibile proporre esercizi che permettono al paziente di lavorare in forma globale e simmetrica, evitando quei problemi di compensazione posturale che sovraccaricano le articolazioni sane.
 

Benefici

  • scarico totale o parziale delle articolazioni (minor stress endoarticolare)
  • effetto miorilassante (con adeguate temperature 32°/33° )
  • miglior controllo del dolore
  • maggior movimento con minor sforzo
  • deambulazione facilitata
  • annulla il rischio di caduta
  • coinvolgimento muscolare ed articolare globale
  • potenziamento muscolare
  • recupero edemi
  • benefici psicofisici e rilassamento
  • riduzione dei tempi di recupero in un percorso riabilitativo
     

Prevenzione

Grazie allo scarico articolare si riducono sensibilmente gli inconvenienti tipici della fase iniziale della terapia causati da:

  • microtraumi
  • politraumi
  • infiammazioni
  • versamenti articolari
  • dolore 

che spesso ritardano il recupero funzionale
 

Trattamenti post operatori

spalla

  • sutura della cuffia dei rotatori
  • instabilità
  • osteosintesi post-frattura
  • capsulite adesiva

ginocchio

  • ricosrtuzione l. c. a.
  • minescectomia
  • artroprotesi
  • condropatia femoro-rotulea

anca

  • artroprotesi
  • artroscopia

rachide

  • interventi di ernia del disco
  • post applicazioni di blocchi peridurali
     

Caratteristiche della vasca

  • altezza 120/160 cm 
  • temperatura 32°/33°
  • maniglioni per la presa
     

Ausili

  • londotubi
  • tavolette
  • cavigliere
  • manubri

L’integrazione di questo tipo di lavoro (anche se purtoppo ancora poco praticato) con le tecniche tradizionali apporta consapevolezza sui maggiori risultati che si possono ottenere oggi in riabilitazione.